CHAMPAGNE BOLLINGER

Lo Champagne della Casa

Il 1829 è l’anno di costituzione, ad Aÿ, della società Renaudin-Bollinger da parte dell’oriundo tedesco Joseph Jacob Placide Bollinger e di alcuni soci, tra cui il Conte de Villermont. Negli anni successivi la Maison Bollin- ger passa interamente alla famiglia Bollinger per essere tramandata di padre in figlio, ingrandendosi, par- cella dopo parcella, fino a raggiungere l’estensione attuale di 168 ettari. Alla morte di Jacques II Bollinger, la Maison Bollinger è diretta dalla moglie, Elisabeth Law de Lauriston-Boubers, meglio nota come “Madame Lily Bollinger”: figura eccezionale, che contribuirà a fare grande il nome di Bollinger, tanto che, fin dal 1973, diviene lo champagne preferito anche da James Bond.

“Bevo champagne quando sono felice e quando sono triste.

Talvolta lo bevo quando sono sola.

Quando sono in compagnia lo considero imprescindibile. Lo sorseggio quando non ho fame e lo bevo quando ne ho.

Altrimenti non lo tocco mai, a meno che non abbia sete”

(Madame Lily Bollinger)

SCARICA LA CARTA DELLE BOLLICINE